Nuovo Consiglio Direttivo Nazionale RIVS

In occasione dell’Assemblea Nazionale dei Soci, tenutasi ad Orvieto il giorno 12 aprile c.a., i delegati, provenienti da tutta Italia, hanno eletto i membri del Nuovo Consiglio Direttivo Nazionale RIVS.

L’assemblea, che ha avuto luogo nello splendido ed accogliente borgo, cuore dell'appenino umbro, è stata l’occasione per sottolineare l’importante lavoro svolto dal Registro negli ultimi anni, nonché i rilevanti traguardi che sono stati raggiunti. In presenza dei presidenti dei club affiliati RIVS, in rappresentanza di quasi tutte le regioni, si sono poste le condizioni per proseguire con coerenza nella propria attività di crescita e sviluppo.

Il nuovo consiglio eletto è composto da 7 membri:

PRESIDENTE – Rossano Nicoletto
VICE PRESIDENTE – Matteo Ciccarelli
VICE PRESIDENTE VICARIO – Renzo Zuccarello    
CONSIGLIERI – Pasquale Pannacci, Giuseppe Lombardo, Alberto Pietro Cristini, Alberto Zanellato    

“La strada per vincere la nostra battaglia è ancora lunga, ma i risultati esaltanti sinora raggiunti ci confortano a perseguire con determinazione i nostri obiettivi, per il bene dei soci e di tutto il movimento che ruota attorno ai veicoli d’epoca. Ho un sogno ricorrente: la tecnologia e l’innovazione al servizio dei mezzi del passato, e vorrei che divenisse una splendida realtà”. Queste le parole con cui il Presidente Rossano Nicoletto, riconfermato nella propria funzione, ha spronato i presenti a dare sempre di più affinché il motorismo storico cresca, prenda coscienza del proprio ruolo e raggiunga un pubblico sempre più vasto.

La necessità di fornire un supporto sempre maggiore ed un servizio di qualità, non può infatti prescindere dagli sforzi profusi e da dirigenti competenti e consci delle esigenze degli appassionati.

Le questioni legali, economiche e assicurative saranno pertanto le problematiche spinose e controverse di cui il RIVS continuerà ad occuparsi, garantendo le consuete consulenze, complete e di qualità, e continuando con coerenza nel proprio operato, affinché si possano superare gli ostacoli che rendono complesso, ancor oggi, acquistare, conservare ed utilizzare il proprio veicolo d’epoca.

Share Post:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn