150 anni dell’Unità d’Italia

ACSI e RIVS celebrano l´unità d´Italia"

Sono molte di più le cose che ci uniscono che quelle che ci dividono"

I valori dell´Associazionismo, dello sport, della solidarietà sono il fondamento del nostro modo di essere associazione.

Come tutti gli sportivi, le gare, gli incontri, le attività della prossima settimana saranno precedute dall´inno nazionale a testimoniare la nostra indistinta partecipazione alle celebrazioni poiché la nostra cultura e la nostra storia ci hanno lasciato per sempre i “segni” indelebili dell´unità.

Ricordiamo i 150 anni con le parole del Presidente Giorgio Napolitano:"

" Senza Risorgimento, senza Stato nazionale unitario, l´ Italia sarebbe rimasta, se non una semplice «espressione geografica», una pura entità ideale nel ricordo di un lontano glorioso passato e nel richiamo a una sua identità linguistica e culturale. La frammentazione e la dipendenza da Stati stranieri ci avrebbero condannato all´ impotenza. Grazie all´ Unità, l´ Italia è entrata nella modernità, ha preso il suo posto nell´ Europa dell´ Ottocento e del Novecento, e dopo l´ aberrazione del fascismo e la tragedia della guerra ha partecipato alla costruzione della nuova Europa comunitaria. L´ unità nazionale nella ricchezza del suo pluralismo e delle sue autonomie, e l´ unità europea, con queste stesse caratteristiche, sono oggi leve insostituibili per far sì che l´ Italia assolva il proprio ruolo in un mondo globalizzato. Una Italia divisa o una macro-regione italiana diverrebbe rapidamente irrilevante"

Share Post:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn